Recensione: “Una vita da sogno”

0
248

 

Oggi recensisco per voi un fantasy molto insolito e originale dal titolo “Una vita da sogno” scritto da Daniele Salvato.

Partiamo dalla sinossi:

Danilo è uno studente universitario. L’estate ormai è agli sgoccioli e le sue monotone e solitarie giornate sono scandite dallo studio, in vista di uno degli esami più temuti: Diritto Privato.
Quando ancora l’autunno non è esploso definitivamente, Danilo affronta l’esame e pur faticando parecchio riesce a superarlo.
La felicità è tanta, ma proprio in quei momenti in cui per un attimo può mettere da parte le ansie legate allo studio la sua vita prende una piega inaspettata e inquietante.

La vita di Danilo è banale, statica e scandita dai suoi esami universitari.

Il ragazzo è un tipo poco amichevole, critico con tutti (tanto da sembrare misantropo!) e ossessionato con lo studio e con la difficile corsa verso l’agognata laurea.

La parte centrale del libro ci racconta di questa sua vita monotona, fatta di libri e serate tranquille, condivise con la famiglia e i suoi pochi amici.

Ad un certo punto finalmente succede qualcosa di diverso, qualcosa che fa tirare un respiro di sollievo al lettore perché interrompe quel racconto cinico e malinconico che fa quasi venire tristezza.

Non si può svelare molto, ma si può dire una parola: Trickster. Chi è? Che cosa vuole? Ma soprattutto: Cos’è?

A voi il compito di scoprirlo! Vi dirò solo che, qualsiasi cosa sia, darà a Danilo una vita da sogno.

Link all’acquisto: Una vita da sogno

Commenti

LASCIA UN COMMENTO