Recensione: “Thormae – Il cantico del sole”

0
64

Buongiorno,

oggi recensisco per voi “Thormae – Il cantico del sole”, scritto da William Riverlake e pubblicato da Stella Mattutina Edizioni.

Partiamo dalla sinossi del libro.

Il pianeta Thormae viene sopraffatto da una minaccia oscura, che due Garmin, un’elfa d’oro, un mago e i firfur dovranno cercare di capire iniziando un viaggio che incrocerà i loro destini, unendo la ricerca di un neonato rapito da una strana creatura al viaggio che li porterà a scoprire popoli misteriosi e luoghi incredibili.

Questo primo libro è avvincente e appassionante. Ci troviamo nell’universo del fantasy classico con goblin, elfi, nani, maghi e l’autore dimostra una passione e una grande conoscenza di questo mondo.

I personaggi sono tanti e sono molto particolareggiati. Si seguono le avventure di Filah, l’elfa d’oro che viene dalle montagne silenziose, quella del fratello Jawin e poi ancora quella del protagonista (che narra in prima persona) e dello zio Garon, che deve scoprire che fine ha fatto suo figlio, rapito dal picco dei neonati.

La narrazione è scorrevole, piacevole, intensa ma mai pressante e le informazioni che ci fornisce l’autore sono numerose e precise, tanto che è molto facile immaginarsi i personaggi agire, pensare e provare le sensazioni che questo viaggio offre loro.

Consiglio questo primo volume a chi ama il genere classico e soprattutto a chi ha voglia di iniziare un’avventura in un mondo che ha ancora tanto di offrire!

Buon viaggio a tutti…

Link all’acquisto:

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteSegnalazione: “Notturno”
Articolo successivoBiennale d’arte contemporanea di Massa e Montignoso
Micol Giusti
Mi chiamo Micol Giusti e sono una giovane donna appassionata di lettura e di scrittura. Vivo a Massa, in Toscana, e ho una casa ricolma di libri di ogni tipo, anche se i miei preferiti sono quelli di genere fantasy.

LASCIA UN COMMENTO