Recensione: “Parte del branco-Squadra Alpha”

0
521

Buongiorno lettori! Oggi vi farò conoscere il mondo fantasy creato da S. Marty nel suo romanzo Parte del branco-Squadra Alpha.

Il libro, primo di una promettente saga, inizia con un avvenimento terribile. La piccola Giudy e sua madre hanno un incidente mentre scappano da qualcosa che ancora la protagonista ignora.                                                                                                    Dopo l’impatto, Giudy cerca sua madre ma quello che si trova davanti cambierà la sua vita per sempre: un essere mostruoso sta dilaniando il corpo della donna e minaccia di fare lo stesso con lei.                                                                                                         Riesce a sopravvivere solo grazie all’aiuto di una creatura di cui tutti gli altri negano l’esistenza, ma che lei ha ben impressa nella mente: un lupo mannaro.                           Anni dopo, ritroviamo una ragazza forte e decisa, diventata un poliziotto che è stato promosso alla SAO, reparto molto speciale, occupato interamente da licantropi.              Nasconderà la sua umanità con tutte le sue forze, ma non potrà fare lo stesso con l’attrazione che prova verso il suo partner, Logan, bellissimo lupo Alpha dal carattere scontroso.                                                       Mentre cercherà di comprendere quel nuovo mondo, dovrà indagare insieme alla squadra per scovare un atroce assassino che ha preso di mira proprio licantropi che hanno lavorato nella SAO o collaborato con essa.

La trama di questo fresco romanzo fantasy può sembrare scontata e un pò banale. Una giovane donna, segnata da un trauma infantile, si innamora di una bellissima creatura soprannaturale e il suo amore per lui riesce a cancellare i pregiudizi e le paure che la sua natura umana la spinge a provare. A me, per esempio, ha ricordato fin da subito la serie tv “Beauty and the beast”, in cui una poliziotta decisa a vendicare l’omicidio di sua madre e scoprire di più su chi l’ha salvata da morte certa, si innamora di un essere a metà tra l’umano e la bestia. Detto questo, secondo me è non è sempre necessario essere originali, se si può rendere “nuova” un’idea già usata da altri.                                                         Martina infatti, come nei suoi altri romanzi, trascina il lettore nella sua fantasia e lo inchioda alle pagine del suo libro con una facilità disarmante.                                            Il suo modo di descrivere le emozioni e le sensazioni dei protagonisti, l’uso della suspense, l’intreccio dei generi letterari (poliziesco e urban fantasy) e la buona caratterizzazione dei personaggi, invogliano il lettore a leggere, leggere, leggere finché non arriva all’ultima pagina. Lo posso assicurare, visto che l’ho iniziato e finito in un paio di giorni!                                             Ci sono degli errorini qua e là, ma questo è un romanzo autopubblicato, quindi possiamo senza dubbio chiudere un occhio!

Consigliato a chi vuole vivere qualche ora in un mondo così simile e nello stesso diverso dal nostro, a chi ha voglia di emozionarsi e… insomma a tutti voi!

 

Link all’acquisto: Parte del branco-Squadra Alpha

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteRecensione: “Le Sentinelle del Patto”
Articolo successivoSegnalazione “La profezia dei Volturni”
Micol Giusti
Mi chiamo Micol Giusti e sono una giovane donna appassionata di lettura e di scrittura. Vivo a Massa, in Toscana, e ho una casa ricolma di libri di ogni tipo, anche se i miei preferiti sono quelli di genere fantasy.