Recensione: “Obscurity”

0
251

Buon pomeriggio a tutti!

Come sempre, devo scusarmi per il ritardo nella scrittura di questa recensione ma la mia vita, per fortuna, è tutt’altro che noiosa! Dall’ultima pubblicazione è uscito il mio terzo libro e mi sono sposata… quindi spero che possiate perdonarmi.

Oggi mi dedico al romanzo fantasy autopubblicato “Obscurity” di Gea Petrini, che fa parte della raccolta Darkness Chronicles.

Nel romanzo si Gea, il lettore si interfaccia con la storia di cinque casate che governano Talamh, un continente dominato dalla magia: Mantor, Aspera, Idra, Markab, Alamak.

I personaggi chiave sono:

Liv Lars, la ragazza dotata, che ha dovuto nascondere a lungo il suo potere speciale;          Aron, ragazzo di Liv e suo compagno dell’accademia di magia;                                      Finn, fratello maggiore di Liv, personaggio ambiguo ed erede dei Lars;                     Freya, l’affascinante necromante;                                                                                  Brenda, capo dei famelici gardon;                                                                                  Dag, signore di Mantor.

La storia corre senza sosta tra intrighi di potere, segreti, relazioni clandestine e atti di coraggio, perpetrati da personaggi con caratteri ben definiti, profili interessanti e ricchi di sfaccettature da capire al momento giusto.
Mentre Liv cerca di trovare il suo posto e il suo vero amore, a Tentor avanzano le cospirazioni e i guardiani delle scuole e delle città sono costretti a reagire contro gli oscuri.

Si trattano anche temi delicati, come quello della violenza, a partire dalle vessazioni subite da Liv durante la sua infanzia, fino ad arrivare agli stupri dei gandor sulle altre creature di sesso femminile.

Complimenti all’autrice, che ha saputo creare un bel romanzo, lineare, mai noioso e ricco di colpi di scena.

Link all’acquisto: Obscurity

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedentePresentazione del libro “Il segreto di Altea”
Articolo successivoRecensione: “La Barrantana”
Mi chiamo Micol Giusti e sono una giovane donna appassionata di lettura e di scrittura. Vivo a Massa, in Toscana, e ho una casa ricolma di libri di ogni tipo, anche se i miei preferiti sono quelli di genere fantasy.

LASCIA UN COMMENTO