Recensione: “L’occhio e la spada”

0
71

 

Oggi recensisco per voi un romanzo fantasy scritto da Marco Dollera e pubblicato da Plesio Editore: “L’occhio e la spada“.

Partiamo dalla sinossi:

ZeiArlei sono amici dalla più tenera età. Riflessivo uno, più passionale l’altro, nessuno dei due avrebbe immaginato di dover lasciare le Terre Verdi. Ma i soldati del re elimineranno tutti i loro affetti, costringendoli alla fuga. Inizia così un duro viaggio, una folle caccia che li trascinerà in un vortice di dolore, speranza e vendetta. Ma avranno bisogno di aiuto, perché il nemico è più forte di loro. Lui impugna un Dono degli Dei.

La storia presenta diversi personaggi, i cui destini sono inevitabilmente legati: Arlei e Zei, amici che vivono insieme a Marion, la madre di Arlei; Davi, un ladro dal cuore tenero; Shy, ragazzo che nasconde un grande e misterioso potere; Savrina, alla ricerca della madre rapita da soldati senza scrupoli; Locke Sagrata, un comandante apparentemente senza scrupoli; Stea, o Lupo, amico di vecchia data di Davi; Lana Santara, sorella di Roy, guida della più potente gilda in circolazione.

Le difficoltà che i ragazzi dovranno affrontare nel loro viaggio alla ricerca di giustizia e di vendetta, sono legate anche ai Doni degli dei, oggetti che rendono potentissimi gli uomini scelti per possederli, come ad esempio Locke Sagrata, proprietario della Bombarda di Reus.

Le loro avventure, che dalle Terre Verdi li porteranno a Città del fuoco e poi fino a Miltiade, saranno piene di colpi di scena, intrighi, pericoli e grandi gesta.

Il romanzo è ben scritto e la sua lettura risulta piacevole e avvincente. I capitoli si susseguono spingendo il lettore a continuare e a sciogliere tutti i nodi che vengono presentati all’inizio della storia.

Un libro consigliato a chi apprezza una storia ben strutturata, con protagonisti coraggiosi e pronti a tutto ma che delinea appena i luoghi e i personaggi, lasciando al lettore la libertà di immaginarli.

Buona lettura!

Link all’acquisto: L’occhio e la spada

Commenti

LASCIA UN COMMENTO