Recensione: “Despair – Cronache Divine”

0
152

 

Despair è il quarto volume della saga ideata da S. Marty e dedicata al mondo degli Dei.

Ares ed Erin ormai sono una coppia felice, che si ama alla follia, e vive in Tracia.           Sono al settimo cielo, anche perché la giovane dea ha da poco scoperto di aspettare un figlio. Come ben sappiamo, però, la loro vita non è mai facile.                                            La generosità di Erin, che non vuole far soffrire Ade, la spinge a creare per lui un dono speciale. Questo dono lo aiuterà a non soffrire più la solitudine e ad avere l’illusione che la sua amata possa stare davvero con lui, vivendo al suo fianco nel regno dell’oltretomba.                                                                                                                   La creazione di questo regalo però costa davvero molto ad Erin, che si ritroverà a fare i conti con una rivale senza scrupoli, pronta a tutto pur di ottenere ciò che vuole.           Basterà la protezione del dio della guerra per fermare la tempesta che si sta per abbattere sulla dea?

Come descrivere questo capitolo se non con la parola TRAVOLGENTE?                                                            Dolore, felicità, violenza, amore, odio, desiderio: un turbine di emozioni si sprigiona tra le pagine di questo quarto capitolo, che vi lascerà senza fiato.                       Tra colpi di scena e inaspettati epiloghi, vi ritroverete euforici in certi momenti e tristi e sconsolati poco dopo.                                                                                        Non potrete annoiarvi o perdere la concentrazione perché il testo vi terrà incollati alle pagine, scorrendo così velocemente che vi ritroverete alla fine senza rendervene conto, agognando un altro capitolo.  Come alla fine del terzo volume, torno a lamentarmi per Ade, così sfortunato ma così maledettamente intrigante, nella sua veste di triste condannato a patire senza potersi mai godere la vita.                                                                                       Purtroppo però è quella la condanna per il re degli inferi e, in ogni caso, questa volta ha mostrato la sua forza d’animo e il suo coraggio, dimostrando che, nonostante il suo compito, può salvare una vita e amare come tutti gli altri dei.

Ancora una volta i miei complimenti all’autrice, perché i suoi personaggi ormai sono fedeli compagni di viaggio e perché è riuscita a strapparmi una lacrima, quando mai me lo sarei aspettata!

 

Link all’acquisto: Despair – Cronache divine

 

 

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteIntervista a Fabio Andruccioli
Articolo successivoIntervista ad Eleonora Zaupa
Micol Giusti
Mi chiamo Micol Giusti e sono una giovane donna appassionata di lettura e di scrittura. Vivo a Massa, in Toscana, e ho una casa ricolma di libri di ogni tipo, anche se i miei preferiti sono quelli di genere fantasy.