Recensione: “Ali di angelo”

0
32

Questa sera recensisco per voi il libro “Ali di angelo” di Ilaria Alleva.

Partiamo dal fatto che includerei questo romanzo nel genere Paranormal Romance, che racchiude storie ambientate nella nostra realtà e nella nostra epoca i cui protagonisti sono umani e creature paranormali come vampiri, licantropi, angeli e che focalizza l’attenzione sulla storia d’amore.

Partiamo come sempre dalla trama.

La protagonista è la giovane Ilary che frequenta il liceo ed è alle prese con la sua cotta per il compagno di classe Edoardo, per cui soffre e si dispera.                                               Per lei è un bellissimo ragazzo pieno di pregi, e rimane oggetto del suo interesse, nonostante lui la consideri solo come un’amica e dia attenzioni ad altre ragazze.                 Scossa dalla situazione e da strani sogni che la turbano, si rifugia in biblioteca, un luogo tranquillo dove distrarsi e lì, un giorno, incontrerà qualcuno di misterioso e intrigante, che cambierà il suo presente e il suo futuro.                                                                         Con lui scoprirà una realtà nascosta e imparerà tante cose sul mondo e, in particolare, su se stessa.

La lettura del romanzo è scorrevole, dato lo stile di scrittura lineare e sobrio dell’autrice.  Le descrizioni sono brevi ed essenziali e i dialoghi permettono di entrare in relazione con i personaggi. Questi però non sono particolarmente definiti e non sono riuscita a provare empatia o essere coinvolta nella storia più di tanto.

A mio parare la scrittrice si è concentrata più sui dilemmi della protagonista e sulle sue crisi interiori, tipiche della sua età, e non c’è molta azione. Si descrive il suo dolore e la sua tristezza nel non essere ricambiata da colui che ama e poi la gioia di incontrare qualcun altro ed entrare in armonia e in intimità con il suo essere, nonostante le differenze.            Non sto dicendo che sia un difetto.                                                                                 Io preferisco storie che siano colme d’azione e che creino aspettativa, enfasi e suspense, ma se siete romantici, sognatori e amate le storie d’amore questo libro farà sicuramente per voi.

Lo consiglierei a giovani, soprattutto in età adolescenziale, che si potranno rispecchiare nelle sensazioni e nei turbamenti che i primi amori fanno sorgere.

Link all’acquisto: Ali di angelo

Commenti
CONDIVIDI
Articolo precedenteSegnalazione: “Aquila, le vette dello spirito” (off-topic)
Micol Giusti
Mi chiamo Micol Giusti e sono una giovane donna appassionata di lettura e di scrittura. Vivo a Massa, in Toscana, e ho una casa ricolma di libri di ogni tipo, anche se i miei preferiti sono quelli di genere fantasy.

LASCIA UN COMMENTO